Cos’è la Celiachia e come si Diagnositica? (Sintomi e Analisi)

La Celiachia consiste in una infiammazione di tipo cronico dell’intestino tenue, che viene scatenata quando un individuo geneticamente predisposto ingerisce del glutine. Si tratta di una vera e propria reazione immunitaria che si verifica quando viene ingerito del glutine, sostanza presente in numerosi cereali. Come conseguenza dell’infiammazione vengono danneggiate le pareti che rivestono l’intestino con la conseguenza di ostacolare l’assorbimento di alcuni nutrienti essenziali.

celiachia

celiachia

La celiachia è causata dalla reazione alla gliadina, una particolare proteina contenuti nel glutine, il quale si trova nel grano, orzo, segale ed altri cereali. Quando le pareti dell’intestino vengono in contatto con la gliadina avviene una reazione infiammatoria che porta alla riduzione dei villi intestinali dell’intestino tenue fino ad arrivare alla loro scomparsa con il passare del tempo, causando seri problemi di assorbimento delle sostanze nutritive dai cibi ingeriti.

Quali sono i Sintomi?

I sintomi della celiachia sono molto variabili da persona a persona e possono andare dalla diarrea frequente, gonfiore e dolore addominale, ad un forte dimagrimento, sensazione di stanchezza frequente, anemia (diminuzione di emoglobina nel sangue). E’ importante precisare che la celiachia puà manifestarsi in qualsiasi età, anche se comunemente i sintomi si presentano nella fase dello svezzamento, anche se oggi viene molto frequentemente diagnosticata anche negli adulti.

Esami e Test per la Diagnosi

La celiachia presenta numerosi sintomi in comune con altre patologie, per questo non è facilmente identificabile dal medico di base e bisogna ricorrere ad esami specifici. Il testo fondamentale per diagnosticare la celiachia è un test sierologico, ovvero delle analisi del sangue per verificare la presenza di anticorpi anti-gliadina AGA, anticorpi anti-endomisio EMA e anticopri anti-trasglutaminasi tissutale tTG.

Per avere la conferema definitiva della disgnosi di celiachia si deve anche effettuare una biopsia dell’intestino tenua tramite gastroscopia, ovvero prelevare ed analizzare un piccolo frammento di tessuto intersinale per verificare la situazione dei villi per valutarne l’eventuale stato di danneggiamento.

Disturbi Correlati

Disturbi simini a livello di sintomi, correlati al glutine ma che non sono Celiachia possono essere l’allergia al frumento o la sensibilità al glutine.

Leave a Reply